Le iniziative per universitari

{tab Le iniziative degli universitari}

Le iniziative si rivolgono a tutti gli universitari che desiderano confrontare la propria vita con la proposta che Cristo ha fatto al mondo: “Chiunque mi segue riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna” (Mt 19,29).

Scuola di comunità, un momento d’incontro settimanale in cui tutti insieme cerchiamo di approfondire le ragioni della fede seguendo testi tratti dal Magistero della Chiesa o da autorevoli testimoni del nostro tempo. Ognuno è invitato a valutare le propria esperienza alla luce dei contenuti appresi e, nell’incontro successivo, il responsabile riprende le testimonianze raccolte dando loro organicità, affinchè ognuno possa avere un punto di riferimento e di edificazione che lo aiuti nel cammino di fede.

Incontro culturale, ci incontriamo per giudicare e confrontare i fatti che accadono nell’ambiente universitario e nella società con l’esperienza di adesione a Cristo, attraverso lo studio di articoli di giornale, cineforum e conferenze.

Lodi mattutine prima dell’inizio delle lezioni: il primo modo per riconoscerci Fratelli nella fede sta nella preghiera.

Studio comune: “Al di sopra di tutto sia la carità che è il vincolo della perfezione” (S. Paolo)
E’ un’occasione per condividere la fatica dello studio e scoprirne il senso cristiano. La caritativa all’“Istituto Tecnico Industriale Statale” Castelli di Brescia è vissuta da alcuni universitari di varie facoltà (ingegneria, lettere, lingue) e consiste nell’aiutare i ragazzi a studiare e fare i compiti. Questa caritativa si chiama infatti “studio comune” perché studiamo insieme ai ragazzi, mettendo a disposizione le nostre conoscenze e la nostra compagnia. E’ un gesto che abbiamo imparato da don Milani che chiedeva ai suoi ragazzi più grandi di dare una mano a quelli più piccoli (mutuo insegnamento).

Caritativa con i ragazzi disabili del gruppo “Tutti per uno”
Ogni sabato pomeriggio alcuni adulti e universitari condividono alcune ore con i ragazzi disabili del gruppo “Tutto per uno” presso la Parrocchia San Carlo di Rezzato.
La caritativa è un gesto settimanale di educazione alla carità e alla gratuità. Essa è per ognuno un’educazione costante alla responsabilità, a non gestire il tempo come se fosse nostro, ma a viverlo come dono da offrire. Perché lo facciamo? Per realizzare un bisogno che portiamo dentro, che è quello di interessarci agli altri. Quando vediamo qualcuno che sta peggio di noi, infatti, siamo per natura spinti a dargli una mano, ad aiutarlo come possiamo. Dunque quanto più viviamo e sviluppiamo questa esigenza del nostro cuore, tanto più compiamo il nostro essere: per questo ci educhiamo, ad interessarci degli altri, a condividere la loro vita.

Adorazione mensile: in genere ogni primo sabato del mese ci troviamo per un’ora di adorazione al Santissimo, per educarci ad un rapporto intenso e personale col Signore. In tale occasione sono presenti sacerdoti perle confessioni

Vacanze-studio: durante l’anno, il Centro Culturale “P.G. Frassati” propone vacanze-studio in luoghi montani. In tali occasioni è proposto un tema che viene presentato durante la convivenza, spesso con l’aiuto di un libro, e lasciato poi all’approfondimento dei singoli ragazzi. Nelle vacanze-studio passate, abbiamo affrontato le figure di: Pier Giorgio Frassati, San Francesco, San Benedetto, Alfonse Gratry, Tommaso Moro, Giovanna d’Arco, Cilla, Josè Maria Escrivà, e trattato temi quali: l’amore tra uomo e donna, lo studio delle scienze comparate, il senso e il valore dello studio. Durante tali giornate inoltre gli studenti approfondiscono le materie di studio e fanno gite all’aperto.

Per info: info@ccfrassatibs.it

{tab Il Book Meeting Point}

Cos’è il Book Meeting Point?

Il Book Meeting Point è una compravendita di libri universitari usati al 50% del prezzo di copertina aperta da ottobre a luglio presso i locali del bunker dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia. Non ha scopo di lucro ed è interamente gestita da alcuni studenti universitari aderenti al Centro Culturale Pier Giorgio Frassati.

Perchè il Book Meeting Point?

Il Book Meeting Point nasce dal desiderio di vivere da protagonisti l’esperienza universitaria, fino ad interessarsi dei bisogni concreti degli studenti, come quello del caro-libri, per rendere più umano e più vivibile l’ambiente nel quale si trascorre gran parte del proprio tempo.

Come funziona?

I libri universitari usati che vengono portati al Book Meeting Point dagli studenti delle facoltà di Lettere, Lingue, Matematica, Scienze della Formazione, dell’Educazione e Teologiche, vengono catalogati e divisi per materia su appositi scaffali. Per due anni i libri rimangono a disposizione di altri studenti che vengono alla compravendita per acquistare libri usati al 50%. Ogni giorno il proprietario dei libri può venire a controllare se sono stati venduti e ritirare l’eventuale rimborso (senza costi di mediazione), oppure riprenderli senza problemi.
Se entro 24 mesi i libri non sono stati né venduti, né ripresi dal proprietario, questi perde ogni diritto su di essi.

Dove si trova?

All’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, in aula bunker, sotto il bar.

{/tabs}